San Giovanni Incarico – Grotte di Pastena – Castro dei Volsci

Seguendo l’autostrada Roma-Napoli fino al casello di Ceprano è possibile raggiungere, dopo solo 9 km, il paesino di San Giovanni Incarico. Esso ebbe origine alla fine del VI secolo d.C. ad opera degli abitanti di Fabrateria Nova, una cittadina che, prima di essere distrutta dai Longobardi nel 589, sorgeva poco lontano sulla riva destra del Sacco. Di questa sono sopravvissuti alcuni resti di mosaici pavimentali e un tempio dell’antica colonia romana. Il caratteristico quartiere medievale, che si articola nella parte alta dell’abitato, conserva alcune interessanti torri e qualche tratto dell’originaria cinta muraria. Seguendo per qualche chilometro la statale per Formia, per poi abbandonarla e svoltare a destra, si giunge a Pastena, piccolo centro di origine volsca noto per le sue meravigliose grotte: un vastissimo complesso speleologico assolutamente da non perdere. Proseguendo verso nord-ovest si raggiunge Castro dei Volsci, l’antichissimo Castriminium volsco, situato in una splendida posizione panoramica sullo sfondo dei monti Ausoni e Aurunci. Il suo ricco passato si rintraccia nei resti di mura megalitiche e di ville romane, nei ruderi di antiche terme e negli affreschi del XIII secolo della Chiesa di S.Nicola.

Lascia un Commento