Anagni

Collegata a Fiuggi dalla superstrada Anticolana, Anagni, “la città dei Papi”, ha conservato il suo aspetto medievale più di ogni altra cittadina del Frusinate. Sull’area dell’antica Acropoli, nella parte alta della città, si eleva la Cattedrale, uno dei più notevoli monumenti romanici del Lazio. Costruita tra il 1074 e il 1105, contrappone al fianco grandioso e movimentato la semplice ed austera facciata. Isolato si eleva l’imponente campanile del XII secolo, mentre l’interno a tre navate mostra evidenti le aggiunte gotiche del ‘200 nelle finestre e in alcune volte.  Particolarmente interessante la cripta con un bellissimo pavimento cosmatesco del 1200 e preziosi affreschi di artisti benedettini di tradizione bizantina. Poco distante dalla Cattedrale troviamo il palazzo di Bonifacio VIII, eretto alla fine del 1200. In una delle sue vaste sale avvenne il celebre episodio dello “schiaffo di Anagni ”: nel 1303 Guglielmo di Nogaret, cancelliere di Filippo il Bello, re di Francia, entrò nel palazzo papale e schiaffeggiò con la mano inguantata di ferro il pontefice, che fu fatto prigioniero e  successivamente liberato dalla popolazione di Anagni. Altri edifici medievali di rilievo sono il Palazzo Comunale con la caratteristica loggetta del Banditore, la casa Barnekow del XIV secolo, decorata dal pittore svedese Alberto di Barnekow verso la metà dell’800, e la chiesa di SAndrea, con un prezioso trittico del ‘300. Scendendo sulla Casilina, dopo appena 4 km troviamo Ferentino, città di origine antichissima che ebbe notevole sviluppo già in epoca romana.

  1. Anagni: Cattedrale, abside maggiore a forma di tempietto circolare.
  2. Anagni: Interno della Cattedrale.
  3. Ferentino: Porta Maggiore.

Lascia un Commento